loading

MGTheme

Michela Gruppach
Biografia

Michela Gruppach è cresciuta in un ambiente in cui l’estetica ha giocato un ruolo cruciale: il padre, orafo imprenditore, l’ha portata ben presto in contatto con i requisiti e i principi della moda ed estetica e, ultimo ma non meno importante, con le tecniche di questo ramo.

Accanto al suo naturale ed ereditato senso di bellezza, Michela ha subito aspirato a crescere superando i vincoli di sentieri segnati da altri, di sfidare se stessa.

Nata nel 1966 a Vicenza (Italia), Michela Gruppach ha frequentato nel 2000 il Corso per Jewel design al GIA (Gemological Institute of America).

Nel 2002, lavora insieme al designer Udi Behr per la creazione della collezione di gioielli Love Peace and Hope esposto alla selezione di gioielli per la Academy Awards.

Collabora, inoltre, nel 2004 con il designer Udi Behr per la collezione di gioielli Love and Pride.

Diventa poi definitivamente indipendente dalla azienda di famiglia e inizia il proprio percorso attraverso la sperimentazione di materiali diversi.

Frequenta il Corso di disegno e della Tecnica del Colore nello Studio d’Arte Amedeo Modigliani con il Maestro d’Arte Vincenzo Ursoleo.

Nel 2011 gestisce e organizza la direzione artistica del concorso ‘My Panton Chair’ e presenta le 30 sedie iscritte al concorso in diversi luoghi a Vicenza.

Il suo percorso attuale inizia nel 2012 dopo la sua partecipazione al corso di posa artistica della resina epossidica da Gobbetto Resine Milano.

Oggi crea sculture, fotografie, installazioni, ornamenti e gioielli per lo più in questo materiale, sfruttando le sue più varie possibilità di applicazione e utilizzando la sua versatilità, alla continua ricerca di nuove combinazioni, forme, composizioni, soggetti e, ultimo ma non meno importante, significati.

Le creazioni di Michela sono state esposte nelle più prestigiose sedi di Vicenza e provincia (tra cui Palazzo Valmarana Braga, Villa Da Schio, Loggia del Capitaniato).